Tipologie di Dati raccolti

Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie, Dati di utilizzo, Nome e Email.

Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall’Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L’eventuale utilizzo di Cookie - o di altri strumenti di tracciamento - da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l’Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall’Utente.
Il mancato conferimento da parte dell’Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.

L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.

Login

Per accedere alle pagine riservate devi fare il login. Se vuoi essere aggiornato sulle nostre iniziative devi registrarti.

logo gruppo naturalistico

Marchio CAI

 

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Bassano del Grappa


Gruppo Naturalistico A. Dal Sasso

 


29 APRILE 2018
COLLI BERICI
I Mulini della Val Liona e i Casotti di San Germano
 

I “Casotti” sono un tesoro della cultura contadina che rischia di andare perduto. Si tratta di capanni in pietra che rappresentano uno degli aspetti più caratteristici ma anche misconosciuti e abbandonati dei Colli Berici: complessivamente sono una settantina, costruiti magistralmente con pietre a secco e usati fino alla metà del secolo scorso sui monti della Val Liona tra il Comune di S. Germano dei Berici e Pozzolo di Villaga. Tradizionali ricoveri spontanei, echi di un'economia agricola di sussistenza, che l'emigrazione postbellica e l'abbandono delle attività agrosilvo-pastorali locali ha confinato in un triste oblio.

Leggi tutto: Colli Berici

foto 1 S.GERTRUDESOLO IL RUMORE DELLE CIASPOLE

Primi giorni di marzo….la voglia di ciaspolare si fa sentire!
Beh è sufficiente spostarsi verso la Val d’Ultimo, dove innevati pendii aspettano i naturalisti.
Precisamente a S.Gertrude nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio. È l’ultimo borgo della valle, caratterizzato dalla bianca chiesetta con l’appuntito campanile, inerpicati sul cocuzzolo di un colle, quasi di vedetta, forse per controllare dall’alto le case sparse sui declivi.

Leggi tutto: Val d'Ultimo

ALLA SCOPERTA DEI WALSER

Il week end estivMonte Rosao dell’anno ’17 resterà impresso nella memoria del suoi partecipanti per la sua formula insolita ed altamente naturalistica.
Il campo base è posto ai piedi di uno dei colossi delle Alpi: il Monte Rosa.  Seconda cima per altezza della catena montuosa, deve il suo nome all’adattamento di un vocabolo in patois valdostano (dialetto di influenza francese) che significa ghiacciaio.
Addirittura Leonardo da Vinci rimase colpito dal massiccio, tanto che scrisse: “E questo vedrà come vid’io, chi andrà sopra Monboso, la qual montagnia partorisce li quattro fiumi che rigan tutta l’Europa e nessuna montagnia à la sua basa in simile altezza; questa si leva in tanta altezza che quasi passa tutti li nuvoli…” restò impressionato dalla quantità di ghiaccio “il quale di mezzo luglio vi trovai grossissimo” e dall’aria “..’l sole che percotea la montagnia esser più luminoso qui che nelle basse pianure…”

Leggi tutto: Alagna e dintorni

DAL ROSENGARTEN RE LAURINO VI OSSERVA

Mi presento: sono Laurino, il Re dei Nani, un popolo buono sempre occupato a cercare tesori nascosti nelle viscere del mio regno.
Già, il mio regno….oggi è una montagna bellissima di pietre ardite ed appuntite, ma non è stata sempre così.

RosengartenUn tempo lontano, quando gli uomini vivevano in pace, era verde ed ondulata con al centro un meraviglioso giardino di rose rosse. Era bello passeggiare tra colori e profumi, arrivare fino al suo confine, un semplice filo di seta.
Ma mi sentivo solo e così cercai una compagna. Mi piaceva molto la principessa Similda, ma io non piacevo a lei… sono un nano, neanche mi vedeva! Così la rapii e la portai nel mio giardino. Veramente lei viveva bene con me. Ma possedeva un fratello, che scoprì le rose ed il nascondiglio della sorella. Venne con le armi a riprendersela, catturò pure me e mi imprigionò. Un giorno riuscii a fuggire ed a tornare nel mio regno. Eccolo, era ancora bello: le rose rosse erano rifiorite! Le rose, proprio loro mi avevano tradito! Allora feci un incantesimo: le trasformai tutte in pietra, in modo che né di giorno, né di notte nessuno potesse vederle. Ma mi dimenticai dell’alba e del tramonto.

Leggi tutto: Trekking sul Catinaccio

UN GIARDINO FIORITO CON PANORAMA MOZZAFIATO

Maggio e Monte Stivo sono un binomio perfetto!
Perfetto perché in
Tulipano di montagna questo mese il monte offre il meglio di sé!
Lo si scorge sbucare sopra i larici, ancora abbigliati del tenero verde primaverile, come un grosso panettone, così a prima vista aspro e selvaggio.
Già presenta un primo assaggio di giardino nelle peonie fiorite. Ma superato il bosco, si apre l’eden inatteso e desiderato.

Qui la Natura ha sparso a piene mani una sua perla rara: il tulipano di montagna . Infatti il Tulipa australis, frequente nelle Alpi Occidentali, tocca sul Monte Stivo, la sua stazione più orientale.

Leggi tutto: Monte Stivo

UN INASPETTATO GIARDINO ROCCIOSO

 

Parco naturale dei Monti Aurunci recita il calendario in riferimento al week end primaverile.
Qualche lettore rimane un po’ disorientato: è una meta nuova e non sa piazzarlo geograficamente.
Cartina fisica alla mano, ecco svelato l’arcano: i Monti Aurunci dominano il golfo di Gaeta.
Ancora una volta si viaggia verso sud, ma essendo la meta lontana, è piacevole una visita ai giardini di Villa d’Este, dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.
Ai nostri giorni, essi sono imponenti, ma niente al confronto di come apparivano nel momento del loro massimo splendore. Ippolito II d’Este nel 1550 fece costruire la villa e commissionò a Pirro Ligorio la realizzazione di un’adeguata cornice.

Leggi tutto: I Monti Aurunci

Isole Canarie

Parchi Canari

Settimana esaltante ma anche impegnativa quella che va dal 5 al 13 luglio e che vede protagonisti ben 32 soci del Gruppo Naturalistico: ”A. Dal Sasso” del CAI di Bassano del Grappa.

L’escursione programmata in occasione del 30° di fondazione del Gruppo, si svolge alle Canarie, precisamente nell’isola di Tenerife, con salita al: ”Pico del Teide” di 3.718 m., la montagna più alta della Spagna e secondo vulcano più alto dell’Europa.

Leggi tutto: Parchi Canari

Panoramica dal Monte Piana di Sabato 20 Febbraio 2016

Panoramica_dal _Monte_Pana
bwd stop fwd

Panoramica dal Monte Piana di Sabato 20 Febbraio 2016

Panoramica_dal _Monte_Pana2
bwd stop fwd

Sabato21AprileSettimana 16 | LeonidaFPrimo quarto

Calendario eventi

Aprile 2018
L M M G V S D
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

Contatore visite

2903
OggiOggi44
IeriIeri30
Questa settimanaQuesta settimana254
Questo meseQuesto mese1153
Fino ad oraFino ad ora2903
Giorno più visitato 04-11-2018 : 98